3232846 MUCCHIO-SELVAGGIO * Contenitore di Fotografie Isola d'elba



BENVENUTI nel Sito Fotografico di MUCCHIO SELVAGGIO
   Ultimo Aggiornamento    20/11/2019  
GIOCHI YURI
CRONOLOGIA TELECAMERE VIDEO INDOVINA CHI SONO LIBRI  





                BARATTOLO E PALLINE DA GOLF



alfa-ALFA
Un professore, prima della sua lezione di filosofia, aveva sistemato degli oggetti davanti a sé.
Senza dire una parola, all’inizio della lezione, prese un enorme vaso di maionese vuoto e cominciò a riempirlo con palle da golf.
Poi chiese ai suoi studenti se il vaso fosse pieno. Tutti risposero che lo era.
Allora il professore prese una scatola di sassolini, ne versò il contenuto nel vaso e lo scosse leggermente…i sassolini rotolarono negli spazi vuoti , tra le palle da golf.
Quindi chiese nuovamente ai ragazzi se il vaso fosse pieno: furono tutti d’accordo nel dire che lo era.
Il professore allora prese un sacchetto di sabbia e la versò nel vaso. Naturalmente la sabbia riempì tutto il restante spazio.
Chiese ancora una volta se il vaso fosse pieno: gli studenti tutti in coro risposero di sì.
Allora il professore estrasse due birre da sotto la cattedra e ne versò l’intero contenuto nel vaso che riempirono definitivamente ogni spazio tra i granelli di sabbia.
Gli studenti risero.”Ora – disse il professore quando le risate si esaurirono – voglio che voi riconosciate che questo vaso rappresenta la vostra vita.
Le palle da golf sono le cose importanti: la vostra famiglia, i vostri figli, la vostra salute, i vostri amici e le vostre passioni.
Se tutto il resto andasse perso e solo esse rimanessero, la vostra vita sarebbe ancora piena.
I sassolini sono le altre cose che hanno importanza, come il vostro lavoro, la vostra casa e la vostra macchina; la sabbia è tutto il resto, le cose di poca importanza: se voi mettete la sabbia nel vaso per prima – continuò - non c’è posto per i sassolini e le palle da golf.       Lo stesso succede nella vita.      Se sprecate tutto il vostro tempo e le vostre energie nelle cose di poco conto, non avrete mai posto per le cose che sono davvero importanti per voi. Fate attenzione alle cose che minacciano la vostra felicità. Passate tempo con i vostri figli, passate temp0 con i vostri genitori, fate visita ai vostri nonni, state vicini a chi ha bisogno di voi. Dedicate tempo ai controlli medici. Portate vostra moglie fuori a cena. Ci sarà sempre tempo per pulire la casa.
Prendetevi prima cura delle palle da golf.
Stabilite le vostre priorità. Il resto è solo “sabbia”.    Una ragazza alzò la mano e chiese che cosa rappresentasse la birra.
Il professore sorrise e disse: “Mi fa piacere che tu me l’abbia chiesto.
La birra ti dimostra solo che, per quanto la tua vita ti possa sembrare piena, c’è sempre posto per bere una birra con un amico.”


          



chi sono? (clicca)





CECI

   (03/02/2018) OTTOBRE 1859.ELEZIONI COMUNALI. ISTRUZIONI DI BETTINO RICASOLI AI CAPI DELLE PROVINCE




IN RETE DAL 1-Gennaio-1976   AL 30-Dicembre-2014













PROGETTI



      ARCHIVIO NAPOLEONICO





   VERSANTE OCCIDENTALE DELL’ISOLA D’ELBA. TESTIMONIANZE DELL’EDIFICAZIONE RELIGIOSA DOPO IL MILLE
Un Libro di Paolo Ferruzzi - anno 1985


DA LEGGERE

Questo testo ripercorre un «excursus» storico e architettonico delle piccole chiese medievali (di quasi tutte, purtroppo, rimangono solo ruderi) edificate nelle solenni e silenziose solitudini delle montagne occidentali dell’isola d’Elba.
L’Autore, per primo, pose l’accento sullo studio storico e strutturale di alcuni ruderi mai considerati, se non «en passant» da Vincenzo Mellini nel 1883; ed è così che i resti delle chiesette di San Frediano, San Biagio, San Bartolomeo, Santa Maria vennero finalmente studiati dopo circa un secolo (1985) grazie alle ricerche riportate in questo volume.
Ricerche, quelle dell’Autore, che si svolsero «pedibus calcantibus» sugli aspri e ventosi crinali dell’occidente elbano in un tempo avaro di ricerche e approfondimenti storici; tale aspetto, oltre alle brillanti intuizioni urbanistico-spaziali, è senz’altro la forza dirompente di quest’opera, che venne pubblicata a Roma (1985) nei «Quaderni di Italia Nostra - Isole minori. Cultura e ambiente», al numero 18.
Nell’elenco delle chiese descritte nel testo manca, in quanto rinvenuta solo nel 2009, la chiesa di San Benedetto di Pedemonte, già ricordata da Giuseppe Ninci nel 1815, di cui restano ruderi perimetrali utilizzati dai pastori come recinto per capre.

    Silvestre Ferruzzi





COLLEGAMENTI