MUCCHIO-SELVAGGIO * Contenitore di Fotografie Isola d'elba
9


BENVENUTI nel Sito Fotografico di MUCCHIO SELVAGGIO
   Ultimo Aggiornamento    31/03/2020  
GIOCHI YURI
CRONOLOGIA TELECAMERE VIDEO INDOVINA CHI SONO LIBRI  



chi sono? (clicca)

   Per cercare di sdrammatizzare quello che è possibile sul   CORONA-VIRUS,   dato che le morti presubilmente    previste colpiscono la popolazione anziana, (tanto che si pensa che il Covid-19 sia stato prodotto negli uffici    dell'INPS) leggiamoci un "divertissement" del nostro Valberto Miliani dedicato agli ottantenni di Portoferraio.

E'imperioso definire ottuagenario
chi ha sfogliato ottanta volte il calendario
per ventinovemiladuecento giornate
spesso splendidamente illuminate
e, talvolta, dalle nuvole offuscate
ed ora, costruita una barriera,
la difende con i denti o la dentiera.
Due secoli abbiamo cavalcato,
più di due terzi del novecento
e quasi un quarto del duemila
se tiri le somme fanno ottanta,
l'acciacco infuria, il capello manca
l'uccello sventola bandiera bianca.
Ma è già un'impresa esserci arrivati
e ricordare i tempi passati
quando dall'alto c'hanno martoriato
le bombe inglesi e quelle americane
per liberarci da un regime infame
ed indicarci poi la nuova via
di libertà e di democrazia.
Epercorrendola siamo cresciuti
finché adulti siam divenuti
nel rispetto di regole e doveri.
Se a scuola, dopo averla meritata,
prendevi sulla man la bacchettata
era meglio incassarla e non fiatare
perché se a casa ti andavi a lamentare
la labbrata era supplementare.
Epoi il sacro rispetto degli anziani,
della serena e civile convivenza,

dell'aiutarci in ogni evenienza,
dell'amicizia splendido valore
nei momenti di gioia e di dolore.
E la voglia di fare,di impegnarsi,
di studiare e di sacrificarsi
perché il futuro era da guadagnarsi.
E intanto il percorso continuava:
calzoni corti e poi quelli alla zuava
e i primi amori con bimbe aggraziate
nelle loro gonne scampanate.
Epoi studio, lavoro, matrimonio
sempre nel solco di quel patrimonio
che i nostri vecchi ci avevano lasciato
e noi gelosamente conservato.
Non siamo stati la generazione
di matrimonio con separazione,
di cellulari, chat, tecnologia
per vomitare insulti a chicchessia.
Ai nostri tempi, guardandoci negli occhi,
ci parlavam senza giro di tarocchi,
capitava, di certo, anche il dissenso
se no la vita non avrebbe senso,
ma se l'altro era duro come un mulo
lo ripagavi con un vaffanculo.
Subito dopo amici come prima.
Siam diventati coppie, genitori e nonni
abbiam realizzato i nostri sogni,
ma ora, sul viale del tramonto,
quando la vita ci presenta il conto,
almeno a me capita di pensare

che sia piu' bello da ricordare
il `piccolo mondo antico del passato
che sia più di quello che oggi è diventato
Ora però pensiamo a tener duro.
L'INPS che ci paga le pensioni
e dell'età prende le dimensioni,
fissa speranza di vita ad ottant'anni,
puoi arrivarci sereno e senza affanni,
poi manda l'avviso di scadenza:
la tua vita ormai è in eccedenza
ci sei costato già troppi milioni,
è l'ora che ti levi dai ................
Questa è l'ultima rata di pensione
e per non lasciarti in apprensione
ti inviamo in confezione qui allegata
una letal pastiglia preparata
per risolver d'un tratto i tuoi problemi.
Ma noi all'antidoto abbiamo già pensato.
Col destro ad angolo retto ripiegato
e il sinistro di colpo incrociato
inviamo a Boeri il nostro ... "toh"
vogliamo campare ancora un po'.
Auguri signore e giovanotti di ottant'anni
leviamo i calici a un brindisi festoso
per un futuro sempre più gioioso.
All'aldilà c'è tempo per pensare.
Epoi, in fondo, a ben considerare,
sacrificio, impegno ed onestà
correttezza e generosità
permetteran di bussar con un sorriso
persino al porton del Paradiso.




  La Villa Romana di Capo Castello






PANCETTA


>
  

ARCHIVIO STORICO COMUNE DI PORTOFERRAIO






IN RETE DAL 1-Gennaio-1976   AL 30-Dicembre-2014











PROGETTI



      ARCHIVIO NAPOLEONICO






COLLEGAMENTI